Valorizziamo il prodotto

La sostenibilità e le nuove energie sono la nostra filosofia aziendale

Il larice

L'oro verde delle nostre montagne

Il larice è l'unica conifera indigena caducifoglia. La patria di questo albero sono le Alpi, i Sudeti e i Carpazi. In Italia è presente su tutto l'arco alpino. In Piemonte è frequente sulle Alpi, più raro a sud della regione. Sulle Alpi, spesso costituisce il limite del bosco. Sulle nostre montagne è la conifera più diffusa, e ricopre l'11,5% della superficie forestale regionale (circa 47.000 ettari, di cui circa 26.000 nella provincia di Torino). Più dei due terzi dei popolamenti piemontesi di larice sono puri; fin dall'antichità, la presenza di questa pianta è stata favorita dall'uomo per la qualità del suo legname e per la leggera ombra che produce, che è adatta al pascolo delle mandrie.  

 

Perché lo valorizziamo

Il legno di larice è caratterizzato da una discreta durabilità ed un'elevata resistenza. È un legno multifunzionale; è utilizzato per la produzione di assortimenti idonei sia all'ambiente interno che all'ambiente esterno. Può essere utilizzato per la costruzione di strutture portanti. Il larice è una pianta naturalmente abbondante nei nostri boschi montani.

 

 

Caratteristiche e impieghi

  • Aspetto: legno con alburno giallastro molto sottile e durame da bruno chiaro a rosso-arancio. Gli anelli annuali sono ben evidenti.
  • Durabilità ai funghi: legno moderatamente durabile (classe 3)
  • Durabilità agli insetti: Cerambicidi ssp. = attaccabile; Anobidi ssp. = attaccabile; Lictidi ssp. = non attaccabile; Termiti spp. = attaccabile
  • Durezza (Brinell): bassa (~19 N/mm²)
  • Densità a essicazione normale: legno mediamente leggero (~650 kg/m³)
  • Ritiro volumetrico: medio
  • Caratteristiche meccaniche: resistenza a compressione assiale media (~50 N/mm²), resistenza a flessione medio-bassa (~92 N/mm²), modulo di elasticità medio-alto (~14000 N/mm²)
  • Lavorabilità: il legno di larice è facile da lavorare. La segagione è agevole. Si presta ad essere incollato ed unito con chiodi e viti ed è possibile tinteggiarlo e verniciarlo. Il durame non è di facile impregnazione.
  • Principali impieghi: il legno di larice ha ottime proprietà meccaniche ed è durabile anche in acqua. Per queste ragioni, è impiegato per produzioni esterne come interne; paleria (recinzioni, pali per l'ingegneria naturalistica), falegnameria (arredi per l'esterno, botti, perline, listelli da pavimenti, infissi). Può essere utilizzato per la costruzione di strutture portanti (soprattutto travature). A causa dell'alto contenuto di resina, non si presta ad essere utilizzato nel settore energetico. Per la stessa ragione, è spesso utilizzato per la costruzione di botti e recipienti per conservare il vino.
 
I prodotti

Segheria Valle Sacra

Via Castelnuovo Nigra, 19
10081 Castellamonte (TO)
Tel e Fax +39 0124.423198
info@segheriavallesacra.it
P.Iva 09331870015

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra privacy policyOK